Mostra “Spacescape”, Ostuni, 20 dicembre – 9 gennaio 2015

Sarà inaugurata domani, 20 dicembre 2014, la rassegna d’arte spacɘscape.

Spacɘscape, da leggere anche come space&escape, si prefigura come neologismo dalla duplice accezione, con il proposito di voler sondare i “paesaggi dello spazio” e la conseguente “fuga” da esso.

Cristiano Cervino engineering&architecture è lieto di annunciare la 1° tappa della mostra collettiva che coinvolgerà gli spazi espositivi della Confraternita del Purgatorio di Ostuni (Brindisi) dal 20 dicembre 2014 al 9 gennaio 2015, con il patrocinio della Confraternita del Purgatorio, del Rotary

Club Brindisi Appia Antica, del Movimento per la Cooperazione Creativa Onlus e dell’Associazione Movidabilia.
Nella fattispecie, il termine escape (dall’inglese to escape: evadere, sfuggire) intende volgere lo sguardo al concetto di fuga, strettamente collegato a quello di utopia. Infatti, secondo il filosofo tedesco Ernst Bloch, il rifiuto di adeguarsi acriticamente al principio di realtà, proponendo valide alternative ad essa o estraniandosene, rappresenta di per sé il sintomo di un cambiamento “rivoluzionario” e di una presa di posizione differente da quella comunemente accettata. Un’inversione di rotta possibile, a nostro avviso, solo mediante l’Arte del cambiamento, occupando insoliti spazi – spaces, per l’appunto – o creandone di nuovi, che siano essi temporali, immaginari o confinati nei meandri delle nostre anime. Un’evasione, questa, che non è fuga nell’irreale, ma, citando il pensiero dello stesso Bloch, “scavo per la messa in luce delle possibilità oggettive insite nel reale e lotta per la loro realizzazione”.
Esporranno gli artisti:
Annamaria Artegiani, Luca Barbieri, Angelo Barile, Luciano Caggianello, Claudio Calvitti (Itto), Pamela Cavallo, Paolo Cervino, Fabrizio Giuranna, I’M Italian Mosaic, Davide Lazzarini, Pietro Maietta, Guido Martini, Giovanni Marziano, Pantaleo Musarò, Michele Petrelli, Antonio Pilato, Monica Sarandrea, Vittorio Sodo, Paolo Stefanelli, Gabriela Aleksandra Szuba, T.A.M. (Domenico Mimmo Di Caterino – Barbara Ardau), Simone Tirelli.
L’inaugurazione si terrà sabato 20 dicembre 2014, a partire dalle ore 19,00, presso la Confraternita del Purgatorio di Ostuni, sita in via Alfonso Giovine n. 2, con la partecipazione live di meanwhile.in.texas, musicista ambient autore di paesaggi sonori multistrato dal forte impatto emotivo.

L’evento è realizzato con il contributo di
Cantine Botrugno, Laus Deo Bottega Organaria, Nodo furniture.design

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.