Ricorre oggi l’anniversario dell’inaugurazione della Torre Eiffel

Oggi ricorre il 126° anniversario dell’inaugurazione della Torre Eiffel, simbolo di Parigi in tutto il mondo.

L’ingegnere Eiffel Alexandre-Gustave la progettò per l’esposizione di Parigi del 6 maggio 1889: alta 300 m per 8000 t, dopo 26 mesi di lavoro e 250 uomini impiegati, viene considerata il simbolo della nuova architettura. Il giorno dell’inaugurazione Eiffel salì a piedi tutti i 1.710 gradini, per issare sulla punta della torre il tricolore francese. Nel 1909 la Torre avrebbe dovuto essere demolita. Fu salvata perché venne considerata un’ottima antenna per la radio. Oggi, la Torre ospita le antenne di 6 canali televisivi e di oltre 30 stazioni radio.

tour_eiffel_fasi_costruzione

Non molti sanno che in realtà l’idea di presentare il progetto di una torre di ferro per l’Esposizione Universale di Parigi del 1889 non fu di Gustave Eiffel, ma di due ingegneri che lavoravano nel suo studio, Koechlin e Nouguier. Inizialmente il progetto non entusiasmò più di tanto Eiffel ma incoraggiò comunque i suoi due progettisti a proseguire nello studio e a sviluppare meglio la loro idea. Con la collaborazione di Stephen Sauvestre, che lavorava nel reparto architetture della società, furono aggiunti abbellimenti di vario tipo, con linee meno spigolose e più aggraziate. I miglioramenti colpirono Eiffel che acquisì i diritti sul progetto per poi presentarlo nel 1885 all’Associazione degli ingegneri civili, illustrandone le principali caratteristiche.

Ogni 5 anni la torre viene riverniciata perché si cerca di evitare il formarsi della ruggine. Il lavoro dura 16 mesi e vengono utilizzate 50 tonnellate di vernice.

Nel 1980 la scala elicoidale che portava in cima alla torre fu sostituita per motivi di sicurezza e di peso della struttura. La scala fu divisa in 24 sezioni, di varia lunghezza, e deposta a terra con l’aiuto di argani. Una delle sezioni è rimasta nella Torre Eiffel. Tre sezioni sono state donate a musei francesi: il Musée d’Orsay, la Villette a Parigi e il Musée de Fer a Nancy. Le porzioni residue della scala sono state messe all’asta il 1 dicembre 1983. I collezionisti di tutto il mondo si fiondarono a Parigi per accaparrarsi un pezzo della scala. Oggi, pezzi della scala si trovano in giro per il mondo: nella Yoishii Foundation di Yamanashi in Giappone, presso la Statua della Libertà a New York e anche vicino alla riproduzione della Torre Eiffel a Disneyland.

Un’altra curiosità che riguarda la torre è che all’inizio del ventesimo secolo un sarto francese, François Reichelt, fabbricò un paracadute di fortuna con l’intenzione di lanciarsi dal primo piano della Tour Eiffel. Purtroppo per lui, il tentativo fallì miseramente. È ricordato grazie alla documentazione esistente di quel giorno, che comprende un filmato e immagini della caduta.

Franz-Reichelt-

È visitata mediamente ogni anno da circa cinque milioni e mezzo di turisti ed è il monumento a pagamento più frequentato del mondo con 6.893.000 visitatori nel 2007. Dalla sua apertura, nel 1889, è stata visitata da circa 250 milioni di persone.

eiffel2eiffel3eiffel1eiffel4eiffel6eiffel5

Eiffel Alexandre-Gustave, fu un ingegnere francese nato a Digione nel 1832 e morto a Parigi nel 1923, attivo soprattutto in Francia. Dopo aver studiato chimica si indirizzò alle costruzioni in ferro, lavorò per imprese legate alle ferrovie e realizzò il suo primo viadotto (1858) sulla Garonna a Bordeaux, con fondazioni a aria compressa e travature metalliche a traliccio. Nel 1867 fondò una sua propria impresa (Maison G. Eiffel – Ateliers de constructions métalliques) a Levallois-Perret e studiò in particolare l’unione degli elementi in ferro e ghisa, le armature ad arco, il lancio delle travate metalliche, i piloni quadrangolari controventati e quelli a costolatura curva e brevettò un sistema per ponti smontabili. Tra le sue realizzazioni hanno particolare rilievo il ponte Maria Pia sul Douro a Oporto (1877), il viadotto di Garabit presso Nîmes (188084) e la torre Eiffel.

Annunci

7 pensieri riguardo “Ricorre oggi l’anniversario dell’inaugurazione della Torre Eiffel

  1. Una struttura così imponente eppure leggera e delicata come merletto. Vederla “dal vero” è stata una rivelazione! Baci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...