Tamara de Lempicka a Torino fino al 30 agosto 2015

Ottanta dipinti tentano di delineare la personalità e la vita artistica di Tamara de Lempicka, pittrice polacca aderente all’Art Déco che attraversò in maniera tempestuosa il Novecento, ritrasse principi e star di Hollywood, e divenne essa stessa una star conosciuta in tutto il mondo non solo per le sue doti pittoriche ma anche per la sua dirompente personalità.
Persona forte e priva di ogni inibizione la Lempicka infatti era bisessuale dichiarata e rivendicava naturalmente per la donna un ruolo che nella società del tempo si stava ancora formando ma era molto lontano dal venire.
Oggigiorno la Lempicka è un’icona riconosciuta dell’emancipazione femminile e, dopo un periodo di oblio in cui fu poco considerata dalla critica, è tornata ad essere quell’artista di culto che era negli anni Venti del Novecento.
La mostra divide il percorso in sezioni che vogliono toccare i temi maggiormente sensibili per l’arte della Lempicka.

Sezioni della mostra:

Il percorso si apre con la sezione I mondi di Tamara de Lempicka: un’esplosione attraverso tutte le case in cui ha vissuto tra il 1916 e il 1980, tra l’anno del suo matrimonio a San Pietroburgo e l’anno della morte a Cuernavaca.

La seconda sezione, Madame la Baroness, Modern medievalist, prende il titolo da un articolo dei primi anni Quaranta usciti negli Stati Uniti, dove si parlava del suo virtuosismo tecnico espresso soprattutto nelle nature morte, primo genere in cui si cimenta fin dall’età adolescenziale.

La terza sessione, The Artist’t Daugter, presenta quei dipinti dedicati alla figlia Kizette che le portarono i maggiori riconoscimenti: tra le opere esposte, Kizette al balcone, premiato nel 1927, e La comunicanda, premiato nel 1929, prestiti del Pompidou e del museo di Roubaix.

Donna dalla natura ambivalente, a una condotta trasgressiva coincide un’insospettabile attenzione per la pittura “devozionale”: Madonne e santi, sono i dipinti riuniti nella quarta sezione, Sacre visioni: dalla Vergine col Bambino del 1931, del Musée des Beaux‐Arts di Beauvais, alla Vergine blu del 1934 di collezione privata, a un d’après della Sibilla libica, sacra figura pagana, ripresa dalla Cappella Sistina di Michelangelo, al quadro preferito dalla Lempicka, La madre superiora del museo di Nantes.

La quinta sezione, Dandy déco, racconta il costante rapporto della Lempicka con il mondo della moda, nato già nel 1921 quando faceva l’illustratrice per alcune prestigiose riviste.

Nella sesta sezione, Scandalosa Tamara, si affronta il tema della Coppia: da quella eterosessuale ripresa dalBacio di Hayez, alle coppie lesbiche messe in relazione con alcuni documenti fotografici di Brassaï e Harlingue sui locali per sole donne dell’epoca.

La settima sezione – Le visioni amorose – racconta attraverso eccezionali nudi la delicata attenzione riservata a uomini e donne da lei amati: in mostra, l’unico Nudo maschile da lei dipinto, e poi tutte le donne desiderate, con capolavori come La sottoveste rosa, La bella Rafaëla, Nudo con edifici, Nudo con vele.

Un viaggio dunque articolato, approfondito, affascinante, suggestivo: tutto questo propone la nuova mostra dedicata a Tamara de Lempicka, simbolo di eleganza e trasgressione, indipendenza e modernità.

 

Orari: da martedì alla domenica dalle 8.30 alle 19.30. Il servizio di biglietteria termina un’ora prima della chiusura. I musei del Polo Reale sono aperti gratuitamente ogni prima domenica del mese.
Biglietti: intero € 12; ridotto € 11 possessori biglietto o voucher city sightseeing Torino; € 6.50, ridotto € 6 per ragazzi dai 18 ai 25.
Telefono: +39.011.5220440/452/498
E-mail: dr-pie@beniculturali.it
Sito web: Polo Reale

t1 t2 t3

Annunci

2 pensieri riguardo “Tamara de Lempicka a Torino fino al 30 agosto 2015

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...