“Impermanence: the art of microbiology”, Luke Jerram & Seung Hwan Oh, London, 4 novembre – 8 gennaio 2016

‘Impermanence’ – the idea that all matter collapses – resonates through the work of Luke Jerram and Seung-Hwan Oh. Elements of microbiology have been incorporated into works by both artists, but rendered to very different effects. Gallery Elena Shchukina is delighted to have the opportunity to unite these works within one exhibition.

Science and Art are considered opposites, one analytical, the other often expressive. However, both Jerram and Oh unite these opposites and create magnificent works by doing so. An article by the Wellcome Collection sums this up perfectly – these artists take what is seen and understood and create something beautiful: “Our society could hardly exist without either [science or art], but when they come together our culture is enriched, sometimes in unexpected ways.”

‘Impermanenza’ – l’idea che tutta la materia collassa – risuona attraverso il lavoro di Luca Jerram e Seung-Hwan Oh. Elementi di microbiologia sono stati incorporati nelle opere di entrambi gli artisti, ma rese a effetti molto diversi. Galleria Elena Shchukina è lieta di avere l’opportunità di unire queste opere in una mostra.

Sculture e opere grafiche di Luca Jerram presso Galle,fanno parte della sua serie di vetro Microbiologia. Dopo aver scoperto che i virus sono incolori, Jerram è stata motivata per creare una serie di celle virus scultura in vetro che mirano a creare una tensione tra bellezza e l’orrore delle malattie che rappresentano i pezzi. Jerram crede che le sue opere non sono complete fino a quando non sono gestite e esplorate dallo spettatore è l’impegno da parte del pubblico che attiva le sue creazioni.

Ritratti fotografici Seung-Hwan Ohs ‘sono distorte dal loro incontro con i batteri; mondi materiali delle fotografie sono erosi. Si bagna il suo film in acqua e batteri homegrown per mesi, a volte anche anni, mescolando organico e artificiale, fino a quando il danno apprezzabile ha avuto luogo. Questo processo crea una tensione tra ciò che è ancora visibile, e ciò che è perduto. Queste immagini non dettare cosa dire – sono lasciate aperte all’interpretazione dello spettatore. Per alcuni, queste belle opere sono inquietanti, come la loro forma naturale è stata distrutta.

Scienza e arte sono considerati opposti, uno analitico, l’altro spesso espressiva. Tuttavia, sia Jerram e Oh uniscono questi opposti e creare magnifiche opere in questo modo. Un articolo di collezione Wellcome riassume questo perfettamente – questi artisti prendere ciò che si vede e compreso e di creare qualcosa di bello: “La nostra società potrebbe esistere quasi senza né [scienza o arte], ma quando arrivano insieme la nostra cultura è arricchito, a volte in modi inaspettati “.

Artista di Bristol, Luke Jerram si è laureato alla Cardiff School of Art nel 1997 e da allora ha esposto in tutto il mondo tra cui la Collezione Wellcome, Londra; ICA, London; Heller Gallery, New York; Museo del Vetro di Murano, Venezia e il Mori Art Museum, Tokyo. Ha realizzato numerose opere site-specific e le sue opere si trovano in numerose collezioni pubbliche e private.

Seung-Hwan Oh ha studiato al CUNY Hunter College, dove si è laureato in Cinema, Teatro e Fotografia. Ha esposto in mostre personali e collettive in tutta l’Asia anche a Centro Culturale Francese, Giappone e il Museo Zahah, Seoul. Oh, ha anche preso parte a mostre collettive a New York e Parigi e recentemente tenuto la sua prima mostra personale in Italia. Per la prima volta esporrà nel Regno Unito alla Galleria Elena Shchukina.

Annunci

2 pensieri riguardo ““Impermanence: the art of microbiology”, Luke Jerram & Seung Hwan Oh, London, 4 novembre – 8 gennaio 2016

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...