Emozionami! Tag

Emozionami! Tag

emozionamitag

Regole:

  • Usare l’immagine sopra riportata
  • Far riferimento alla pagina Emozionami! Tag e nominare l’ideatrice del Tag Dora Buonfino
  • Citare chi vi ha nominato per il vostro articolo e specificare di quale articolo si tratta
  • Scegliere 10 articoli di 10 blogger che vi hanno regalato emozioni e spiegare perché
  • Avvertire i blogger che hanno scritto gli articoli

Articoli che scelgo:

  1. La gita della domenica: due stili per Natale (prima parte) di Craft Patisserie per le bellissime idee natalizie.
  2. Crostata di castagne e cioccolato di Grembiule da cucina perché amo le castagne e il cioccolato!
  3. Come creata tra le mani de Il mio giornale di bordo perché mi ha fatto riflettere.
  4. Parigi solo Parigi di Cristalli di Poesia & Crystals of Poetry in ricordo delle vittime di Parigi.
  5. Il gigante e la gigantessa di La radura nel bosco incantato per il racconto della festa che non conoscevo.
  6. Imagine di 4t4m4t4 perché la trovo la canzone più adatta da attribuire a questo periodo storico.
  7. Arte al femminile (125) di Ragazze di mezza stagione per il suo impegno nel diffondere la conoscenza delle donne nell’arte.
  8. La cameretta dei sogni di Vita da ostetrica per le idee carine per arredare la cameretta.
  9. Streetart with love – I ritratti surreali di Stamatis Laskos di Barbara Picci perché mi piace questo artista.
  10. Travel Theme: Faces di Cee’s Photography perché mi hanno colpito le foto sugli animali.

Buona domenica a tutti!

Annunci

19 pensieri riguardo “Emozionami! Tag

      1. Anche io influenzato ma preso da morsi di fame son andaro da Primi secondi a nessuno che è in via Verdi (ho postato anche mappa del tesoro su instagram😂) e mi son sparato un piattone di pasta che adesso posso mettermo in 40ena!

  1. IN OT
    ( rispondo a quanto lei ha scritto da Indiana)

    Premessa.
    Ho sufficiente età per ricordare il terribile periodo delle BR in Italia. Si viveva nell’angoscia.
    Io, poi, avevo i figli piccoli da portare a scuola, all’asilo..
    Il giudice Giacumbi vene colpito dalla figlia di un oculista che conoscevo bene.
    https://it.wikipedia.org/wiki/Nicola_Giacumbi
    Mio figlio era appena nato quando lo colpirono.
    E’ storia.
    Come ho espresso altrove, pur essendo passionale e con una professione che ha eletto la parola come bene supremo e la comunicazione( sono giornalista), pur avendo tanto da dire e da riflettere, ho deciso di tacere.
    Il silenzio, per la mia educazione e formazione, per la mia cultura, è segno di altissimo rispetto verso l’altro, le vittime, l’uomo in generale colpito nella sua dignità, in modo tanto efferato.
    Il silenzio in momenti così tremendi..silenzio per chi è morto da innocente.
    Silenzio per riflettere.
    Silenzio, semplicemente, per non scrivere parole su parole..

    1. Puoi farlo quando vuoi 🙂
      Io a volte li faccio subito mentre altre dopo un paio di giorni perché dipende se riesco a tagliarmi un po’ di tempo (tipo adesso, sto scrivendo a quest’ora perché la giornata è stata abbastanza piena 🙂 )
      Ciao 🙂

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...