“Umano essere”, mostra di Maria Cristina Barbon e Patrizia Polese a Venezia, 6 maggio 2017

L’installazione – fatte salve modifiche in corso d’opera – prevede una composizione di mani in terracotta nell’atto di chiedere aiuto, pregare, salutare, allacciarsi e da una giungla di fili che simulano il dna .
Le Mani che entrano ed escono dall’installazione di fili, smettono di essere barriera e diventano esse stesse il filo “…per unire, coniugare, congiungere.”
L’intento è di mettere in evidenza il gesto come linguaggio universale che parla di sofferenza e disagio ma che riesce a trovare aiuto e comprensione districandosi nella Giungla aggrovigliata e a volte feroce della vita.
Un contributo a quanto Christine Macel, curatrice della Biennale, ha dichiarato:”l’arte oggi, di fronte ai conflitti e ai sussulti del mondo, testimonia la parte più preziosa dell’umanitá, in un momento in cui l’umanesimo è messo in pericolo. Più che mai il ruolo, la voce e la responsabilitá dell’artista appaiono cruciali.”

Umano Essere
mostra di Maria Cristina Barbon e Patrizia Polese
A cura di Enas Elkorashy
A made in.. Art Gallery , Venezia
Dal 6 maggio al 24 giugno 2017.
11:30-14:30, 15:30-18:30, Martedi-Sabato
inaugurazione 6 maggio 18:00
info: madein.artgallery@gmail.com
http://www.madein-artgallery.com/
Link event: https://www.facebook.com/events/147858109076411

Essere-Umano-web-image-and-info_32905_18462_t

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...