Tino Stefanoni, Personale alla FerrarinArte, 20 maggio – 7 luglio 2017, Legnago

La galleria FerrarinArte inaugura per il prossimo 20 maggio 2017 alle ore 18.00, una mostra di opere dal 1971 al 2017 dell’artista Tino Stefanoni.

Il lavoro di Tino Stefanoni, pur non appartenendo in senso stretto a quello dell’arte concettuale, di fatto si è sempre sviluppato nella stessa area di ricerca. Ha sempre guardato al mondo delle cose e degli oggetti del quotidiano, proponendoli nella loro più disarmante ovvietà, come tavole di un abbecedario visivo o pagine di un libretto d’istruzioni dove le immagini sostituiscono le parole. A differenza del mondo animale e del mondo vegetale che non sono di pertinenza dell’uomo, il mondo delle cose è invece l’unico segno tangibile della sua esistenza, e quindi di sua proprietà, traccia del suo pensiero e della sua storia dove si possono creare arte e bellezza che non sono l’arte e la bellezza della natura.
E’ evidente, nella ricerca, l’interesse a voler presentare le cose più che a volerle rappresentare e, al tempo stesso, a rivestirle di sottile ironia e magia tratte da un’operazione asettica come in un sogno lucido, per intenderci, che può far convivere elementarità e mistero, due elementi che per loro natura non sono affatto prossimi ma vicini per contrappunto.
Anche nei dipinti di oggi, dove i canoni della pittura classica (nel senso stretto del termine) sono volutamente esasperati a favore di una didattica del pittorico (luce chiaroscuro disegno colore), si rivela sempre il mondo delle cose che, pur restando il momento risolvente del suo lavoro, si carica naturalmente di significati metafisici, gli stessi significati dei dipinti dal tratto nero e sfumato definibili come sinopie dei precedenti.

La mostra si avvale di un catalogo con un dialogo tra Michele Beraldo e Tino Stefanoni. Artista e curatore saranno presenti all’inaugurazione.

Inaugurazione: sabato 20 maggio 2017, alle ore 18.00 – www.ferrarinarte.it
20 maggio – 7 luglio 2017

La galleria FerrarinArte vi aspetta subito dopo la mostra alle ore 21.00 al Teatro Salieri di Legnago, con lo spettacolo “I migliori quadri della nostra vita” di e con Leonardo Manera e Carlo Vanoni.
Una vita. Le emozioni, le sensazioni che si possono incontrare in una vita. Una vita qualsiasi, che però è il riassunto di tutte le vite. E per ogni momento dell’esistenza, per ogni gioia, per ogni passione, per ogni difficoltà, un quadro. La storia di un quadro, che non è più solo olio su tela, ma diviene racconto vivo e vibrante di uomini e delle loro storie. Leonardo Manera e Carlo Vanoni, ciascuno utilizzando il proprio linguaggio, interpretano in questo spettacolo un racconto a due voci che passando attraverso una storia personale narra anche la storia dell’arte in modo fresco e innovativo.

FerrarinArte Via De Massari, 10
37045 Legnago VR
20 maggio – 7 luglio 2017
Inaugurazione: sabato 20 maggio 2017, alle ore 18.00
Tel. 0442 20741
info@ferrarinarte.it
www.ferrarinarte.it

Tino Stefanoni

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...