Artista: Arne Quinze

Arne Quinze è nato nel 1971 in Belgio e lavora a Sint-Marens-Latem.

Negli anni ’80 ha iniziato a lavorare come artista di graffiti.

Quinze crea grandi e piccole strutture, disegni, dipinti e installazioni di grandi dimensioni.

Ricorrenti, nella sua opera, sono l’uso di diversi tipi di legno, colori elettrici in vernice fluorescente, temi che si riferiscono all’interazione sociale, alla comunicazione e all’urbanistica. La sua ricerca si è direzionata alle installazioni di acciaio di grandi dimensioni.

Ciò che spinge Quinze è la possibilità di realizzare una società idealistica in cui tutti gli individui comunichino e interagiscano quindi il suo obiettivo è quello di unire le persone e spingerle in un dialogo.

Le sue installazioni sono costruite per provocare una reazione e intervenire nella vita quotidiana dello spettatore.

Le sue installazioni pubbliche le troviamo in città del Belgio (Paesaggio urbano, Il Sequence), Germania (Il Viaggiatore), Francia (Camille, Roccia stranieri), il Libano (The Visitor), la Cina (Rosso Beacon) e gli USA (Uchronia , TimeGate), tra gli altri.

“The Sequence”

Quella che segue è l’installazione “The sequence” che Quinze ha realizzato a Bruxelles nel 2008 e che è stata demolita nel 2013.

Sembrava di camminare sotto un’ onda di nuvole arancioni: su pali strutturali di legno di altezza e inclinazione irregolare, ben ancorati al suolo da basi in cemento, sembrava galleggiare un nuvola di shangai. L’installazione era composta da tavole di legno arancione e bianco ed era lunga 80 metri, larga 16 ed alta sino a 5.

q

Annunci

15 pensieri riguardo “Artista: Arne Quinze

      1. Bisogna avere un po’ di tempo per rispondere a tutti però io lo trovo un modo simpatico e divertente per passare il tempo e scambiarsi opinioni 🙂 Vero?
        Io anche sono stata un po’ assente, finalmente respiro! 🙂
        Ho avuto mal di gola, febbre, raffreddore… ma ora sto molto meglio ed ho una voglia matta di uscire! Solo che fiori piove 😦 e parecchio, e poi c’è questa umidità…
        Dalle tue parti c’è il sole?

      2. Non mi parlare di lavatrici. Ieri ne ho fatte due ma c’era un’umidità fuori che i panni erano più bagnati di quando li ho stesi! 😦
        Buonanotte 🙂

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...