Intervista alla pittrice apriliana Erika Mallardi

©Riproduzione riservata

Erika Mallardi è una giovane pittrice apriliana cresciuta artisticamente, negli ultimi anni, grazie alla sua passione per l’arte che va maturando di continuo. Ciò le ha permesso di farsi apprezzare e conoscere nell’ambiente culturale cittadino.

I suoi quadri esprimono bellezza e voglia di vivere e si distinguono, tra tanti, per la sua personale identità artistica caratterizzata dalla capacità di riuscire a sviluppare la fusione tra colore e forma e segno. La forma viene, infatti, semplificata tramite l’uso di una vasta gamma cromatica che diventa un tutt’uno con il contorno dei soggetti. Una sorta di eliminazione della prospettiva, appiattimento dello spazio e abolizione, quasi totale, del disegno o delle linee che contornano i soggetti, che viene sostituita da pennellate date per tocchi veloci di colori brillanti.

Le sue opere rappresentano la dimensione di un luogo abitato da donne, animali e paesaggi che sembrano far parte di un sogno e coinvolgono lo spettatore creando un’immaginaria compenetrazione che gli permette di interagire attivamente ed intraprendere una sorta di viaggio volto alla scoperta dei messaggi celati dall’artista o del proprio modo di leggere il dipinto nel quale può rispecchiarsi.

Erika dipinge ciò che vede e ciò che sente di fronte alla realtà.

 

Intervista

– Ciao Erika, raccontaci un po’ di te.

Salve Antonia. Sono nata nel 1978 a Bari dove ho frequentato la scuola di ragioneria. Sono una mamma di due bambine e moglie di un ingegnere di costruzioni marittime. Attualmente lavoro presso una società di gas e sono la responsabile della filiale di Aprilia.

 

– Com’è nata in te la passione per l’arte e quando hai avvertito la necessità di iniziare a dipingere?

L’ho maturata da adulta. Sono sempre stata attratta dall’arte in genere e adesso che ho 38 anni ho deciso di dare sfogo a questa mia passione e ho cominciato frequentando un corso di pittura quasi per hobby. Più passa il tempo e più mi rendo conto che la pittura riesce a tirar fuori le mie emozioni e mi dona sentimenti di libertà e soddisfazione.

Quando dipingo non penso alla mia vita frenetica, perdo la cognizione del tempo e viaggio in un mondo che è solo mio.

 

– Come si è evoluta la tua ricerca artistica e quale direzione sta prendendo? 

Ho cominciato frequentando la scuola Arte Mediterranea con il maestro Antonio De Waure il quale mi sta aiutando a trovare una mia identità e riconoscibilità attraverso un genere moderno e seguendo una mia tavolozza personale.

 

– Quali sono stati i grandi maestri e a chi ti ispiri?

I mie artisti preferiti sono Tamara De Lempicka, Modigliani, Picasso e spesso mi ispiro a Monet o Degas. Apprezzò molto anche Dalí.

 

– Quale tua opera ti rappresenta più delle altre?

L’opera che meglio mi rappresenta è “Emozionarti”.

 

– Qual è il filo conduttore che accomuna le tue opere?

Non ho un filo conduttore, mi piace dipingere donne viste con i miei occhi, soggetti di mare e la natura.

 

– Da quanto tempo esponi e in quali città hai esposto?

Ho esposto presso i locali di Aprilia che mi hanno contatto interessati alle mie opere come il Caffè Culturale, Escargot e, attualmente, il ristorante Bella Napoli. La mia prima mostra è stata ad Aprilia lo scorso settembre. Attualmente presso una galleria di Ariccia art saloon ho un’opera a tema musicale.

 

– Prossimi eventi in programma?

Un prossimo evento lo tengo segreto fino a quando non lo realizzerò e poi lo pubblichero’.

 

Sito ufficiale www.erikamallardi.it

a cura di Antonia Pesare

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...